Attivazione Firma Digitale


Il Progetto CNS/Firma digitale
La Carta Nazionale dei Servizi (CNS) è una smart card per accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione su tutto il territorio nazionale. E’ lo strumento fondamentale per rendere immediatamente fruibili i servizi già in rete e per accelerarne la diffusione. La CNS è una straordinaria innovazione per una nuova e più efficace interazione tra cittadino e Pubblica Amministrazione e consente l'opposizione di una firma Forte a tutti i documenti favorendo l'interscambio dei file e il relativo processo di dematerializzazione.

A cosa serve

La carta CNS è stata fornita a titolo gratuito per mezzo di una convenzione con la Regione Siciliana e ha scadenza a novembre 2015
Queste carte contengono sia il certificato di riconoscimento quindi possono essere usate come Carta Nazionale Servizi, sia il certificato di firma forte che consente di apporre la propria firma digitale univoca e rendere un file prodotto digitalmente un documento opponibili a terzi e riconoscibile ai sensi della legge.
Per l'Ateneo la carta è importantissima come base per molti progetti interni ed esterni e per il processo di dematerializzazione in cui l'Ateneo sta investendo risorse per migliorare i processi amministrativi e aumentare l'efficienza del proprio sistema informativo.
La necessità dell'uso della firma elettronica per la presentazione dei progetti a carattere nazionale e internazionale, la necessità degli accessi sul MEPA e sulle Convenzioni, lo scambio di documentazione attraverso una gestione documentale e la relativa conservazione sostitutiva, sono esempi di utilizza della CNS e delle sue potenzialità.

Come attivare la carta

Sono state emesse 4120 carte per tutto il personale docente e TA con ruolo attivo al 5 giugno 2010. L'Ateneo non è quindi in possesso delle carte per il personale a contratto o chi ha avuto un ruolo attivo dopo tale data. Le carte sono presso il SIA (ed.11 - Viale delle Scienze) ma è in corso una distribuzione ai dipoartimenti e alle facoltà per permettere una migliore diffusione del mezzo e una più capillare attivazione attraverso i 60 operatori che sono stati formati ad effettuare tale operazione.
  • Richiesta
    L'utente che vuole attivare la sua CNS deve fare espressamente richiesta attraverso un processo online.
    Dovrà preparare due file in pdf, uno contenente la scansione di un documento di riconoscimento in corso di validità (carta di identità o patente);
    uno contenente la scansione del codice fiscale o della tessera sanitaria.
    Accedere con le proprie credenziali, nell'area riservata di questo sito, al servizio "Attivazione firma" e procedere con l'upload dei due file; Pigiando il relativo tasto si procederà all'inoltro della richiesta.
    Il modulo di richiesta prodotto sarà reso disponibile agli operatori abilitati che potranno procedere al riconoscimento e alle successive operazioni previste per l'attivazione.

  • Attivazione
    Una volta prodotto il file di richiesta, questo NON deve essere stampato!
    E' necessario contattare l'operatore! Se la carta è gia in vs. possesso perchè distribuita dal Dipartimento, attraverso l'elenco degli operatori si individua quello più prossimo istituzionalmente. Se l'operatore non ha dato la sua disponibilità in una ben precisa finestra temporale si fissa un appuntamento. Ci si reca dall'operatore con la busta che contiene la carta e la prima parte dei pin. L'operatore procederà ad effettuare tutte le operazioni per l'attivazione definitiva e le relative raccomandazioni. Se la carta non è in vs. possesso si chiami l'operatore del Dipartimento che provvederà a ritirare tutte le carte, o l'operatore che ha comunicato di aver in possesso la vs. carta CNS. Fissato l'appuntamento ci si reca dall'operatore che provvederà a rilasciare la CNS e ad effettuare tutte le operazioni per l'attivazione definitiva e le relative raccomandazioni.
    Una volta completato il processo ogni utente riceverà, nella propria casella email, la seconda parte di tutti i codici, che dovrà essere abbinata correttamente per evitare di costruire un pin non valido.


  • Raccomandazioni
    Le carte vengono consegnate con lo stato non attivo e con solo la prima parte dei codici pin, quindi assolutamente non usabili. Solo attraverso il processo di riconoscimento dell'utente e la relativa attivazione, la carta entra in funzione e l'utente riceverà la seconda parte dei pin nella sua casella istituzionale di posta. Nessuno quindi, tantomeno l'operatore, può conoscere la sequenza dei pin. Di contro una volta attivata, la carta DEVE ESSERE TRATTATA COME una carta BANCOMAT, anzi più preziosa, perchè rappresenta la vostra firma opponibile a terzi. Ovvero: la carta non deve essere lasciata incustodita; i pin che servono sono solo due (pin carta e pin firma) e bene impararli a memoria e non conservarli assieme alla carta; non tentare di usare il puk in modo inappropriato; evitare di farla usare a terzi sebbene affidabili, perchè la CNS ha sia il certificato di firma che quello di riconoscimento e alcuni siti (inps, agenzia delle entrate) possono riconoscere l'utente direttamente inserendo la carta e il primo pin. In caso di smarrimento o furto chiamare subito il numero riportato sulla brochure informativa.

Gli operatori

In generale gli operatori sono stati scelti tra gli Amministratori di sistema dei Dipartimenti, delle Facoltà e dell'Amministrazione Centrale al fine di favorire una distribuzione capillare ed agevolare il più possibile l'attivazione della CNS.
Le modifiche dell'Organigramma e gli accorpamenti strutturali dei vari Dipartimenti potrà produrre discordanze nell'elenco che verranno corrette nel minor tempo possibile.
ELENCO OPERATORI